Farmhouse Cascina Il Faggio | LA CASA SULL’ALBERO

LA CASA SULL’ALBERO

Categoria: Blog

ALLA SCOPERTA DELLA CASA SULL’ALBERO

Alla scoperta della casa sull’albero è una passeggiata adatta a tutti, una passeggiata per famiglie tra boschi di faggi e castagni e piccoli borghi.

Si parte dalla nostra Cascina, e si scende al Santuario della Brughiera, prima tappa del nostro percorso.


Il Santuario della Brughiera è composto da due edifici: la Chiesa Antica, dedicata alla Madonna Annunziata che ha origini cinquecentesche e la Chiesa Grande che rappresenta una delle migliori espressioni del Seicento biellese.
La tradizione racconta che all’inizio del Cinquecento, una pastorella sordomuta dalla nascita, abbia ricevuto la grazia della parola e dell’ascolto.
La Brughiera è un luogo sacro, potete trovare acqua purissima e godere di un panorama mozzafiato sulla Pianura.


Dalla Brughiera si intraprende il percorso che porta a Capomosso, borgata dell’ex comune di Mosso, ora Valdilana.
Il sentiero è tenuto molto bene, sono state installate panchine e punti informazione. Si attraversa il bosco, tenendo il sentiero basso fino ad arrivare a Capomosso. Da qui si sale di qualche decina di metri e all’altezza di un condominio giallo si scende verso il cortile per poi prendere il sentiero che porta a Pistolesa.
Il Ponte della Pistolesa, soprannominato Colossus grazie ai suoi 152 metri di altezza, è famoso per essere sede del primo Bungee Center d’Italia.

Questo tratto di sentiero è molto suggestivo, si attraversa un bellissimo faggeto fino ad arrivare alla meravigliosa casa sull’albero.
Grazie ad una rampa, si può salire agevolmente ed entrare nella casetta: è davvero un gioiellino. All’interno si trova un tavolo con le panche, un libro degli ospiti e il balconcino che permette una veduta spettacolare.

Per il rientro si percorre lo stesso sentiero fino a Capomosso, da qui si scende a Marchetto, un piccolo borgo, famoso per il suo Presepe Gigante.


Il Presepe Gigante di Marchetto è nato nel 1980 in questa bellissima frazione come evoluzione del tradizionale falò della Vigilia di Natale. Dal 2012 è stato spostato nel centro storico del paese per permettere di accogliere ancora più persone. Sono migliaia, infatti, le persone che partecipano ogni anno a questo evento.
Una delle particolarità di questo Presepe Gigante è che molti dei personaggi si rifanno proprio alla gente comune che abita in questo paese, per cui molto spesso le figure hanno un nome e sono riconoscibili.


Da Marchetto si prosegue su strada asfaltata fino a la Sella di Mosso.
Qui ha sede la dimora storica della famiglia Sella fin dalla fine del Cinquecento.
La Sella di Mosso ha dato i natali a Pietro Sella, iniziatore della Rivoluzione Industriale in Italia, Quintino Sella, Ministro delle Finanze e Gaudenzio Sella, fondatore dell’omonima banca.

Dalla Sella di Mosso si prende il sentiero che sale fino alla Brughiera oppure si può proseguire su strada asfaltata fino a frazione Bulliana e da qui salire percorrendo la mulattiera della Via Crucis dove sono state posizionate quattordici cappelle ad intervalli regolari.

Una volta arrivati alla Brughiera si risale per rientrare in Cascina.
 
Storia e natura si incontrano e si intrecciano in questa bellissima passeggiata, e poi volete mettere la bellezza di tornare bambini e salire di nuovo su una meravigliosa casa sull’albero?

Davvero da non perdere!

<?$page->sezione_titolo?> <?$page->sezione_titolo?> <?$page->sezione_titolo?> <?$page->sezione_titolo?>